Zaha Hadid: apre il museo d’arte Eli e Edythe Broad

Il nuovo museo progettato dall’architetto Zaha Hadid per la Michigan State University a East Lansing, è stato inaugurato il 10 novembre scorso. La sua facciata è costituita da pieghe e linee che seguono direzioni diverse creando una maglia di plissettature in acciaio e vetro. L’edificio si distingue dal resto degli edifici del campus, realizzati in mattoni rossi in stile architettonico Collegiate Gothic.

 

I 46 mila metri quadrati di gallerie del museo saranno destinate all’esposizione di arte moderna e contemporanea, fotografia e opere su carta. Sono state realizzate otto gallerie su due piani: la galleria principale, a nord-ovest della struttura, presenta strisce verticali che attraversano la stanza dal pavimento al soffitto. Tutte hanno forme leggermente diverse e protendono la galleria verso il grande fiume di East Lansing. Eli and Edythe Broad Art Museum costituisce il primo centro culturale per lo stato del Michigan, finanziato dai coniugi Broad che hanno donato 28 milioni di dollari per la costruzione dell’edificio e per l’organizzazione delle mostre.

 

All’inaugurazione, Zaha Hadid ha spiegato nel suo discorso la logica della costruzione, e il ruolo che essa svolge:  “a cultural facade and moderator of the university”, un collegamento tra città e Università, in sintonia con i flussi di personeche la circondano.

 

Visite: 2722

Altri articoli da leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *