Francesco Di Gregorio e Karin Matz, la ristrutturazione di un ex granaio

Gli architetti Francesco Di Gregorio e Karin Matz sono stati chiamati a ristrutturare e recuperare un vecchio granaio a Fohr, in Germania per trasformarlo in residenza estiva. L’originaria struttura in mattoni con copertura in paglia è rimasta inalterata, sono stati rinnovati gli ambienti interni rivestiti con 3200 piastrelle in ceramica forate a mano, legno di pino e  corda blu in polipropilene.

 

I due giovani architetti italo-svedese hanno ripreso modi di vivere delle case tradizionali: almeno una delle pareti delle stanze da pranzo hanno rivestimento in piastrelle a motivi geometrici. Loro hanno esteso questo concetto a più pareti, ma in maniera originale.

 

 

Infatti le piastrelle in ceramica bianca presentano un foro centrale, ed evidenziano il colore azzurro retrostante formando una parete di pois blu. Secondo gli architetti la ceramica è “un ottimo materiale riflettente” ideale per rendere gli ambiente più luminosi; il suo utilizzo, inoltre, ha un retaggio storico, rimanda alla fondazione della scuola di navigazione nella località di Föhr.

 

 

L’ambiente dell’ex granaio è stato arricchito di due volumi contenenti le camere da letto, che al loro interno sono rivestite in legno di colore blu e con porte semitrasparenti che allargano gli spazi attraverso la luce diffusa. Non esistono corridoi né disimpegni, gli spazi fluiscono uno nell’altro creando solo ambienti da vivere come zona giorno.

 

 

Articoli che possono interessarti: Progetto, stampo e costruisco

Visite: 2064

Altri articoli da leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *