Cucina e carta da zucchero

La cucina Venus di Zecchinon è realizzata con l’accostamento del bianco e legno opaco (frassino). Le venature hanno andamento orizzontale e le maniglie sono ad incasso. Diverse sono le possibili finiture: bianco, avorio, tortora, grigio, rovere nordico, frassino; alcune ante possono essere in vetro laccato serigrafato. La designer Lindsey Lang, a Londra, ha lanciato una nuova collezione per la cucina, caratterizzata da fantasie e colori divertenti. La linea coinvolge la pavimentazione, infatti ha realizzato piastrelle in ceramica, piastrelle di cemento sia per la parete e pavimento.

 

 

 

 

Si estende alla fantasia dei tessuti, dei cuscini, al servizio da tè, a guanti da forno e strofinacci. Tutti gli elementi sono realizzati a mano e la grafica stampata nel Regno Unito.
Il divano Cuba di Rodolfo Dordoni per Cappellini, nella sua versione carta da zucchero. Una linea moderna e accogliente.

 

La seduta Stingray progettata da Thomas Pedersen: interpretazione della dondolo classica. E’ disponibile in rovere, noce e in uno speciale legno africano chiamato Macassar. La forma della sedia a dondolo sembra ispirata da un guscio per la sua forma organica e per la composizione: superficie grezza all’esterno e liscia e raffinata al suo interno.
Lampada Cage di Foscarini e Diesel, rimanda alle vecchie lanterne dei minatori. Composta da una gabbia metallica fatta artigianalmente con maglie irregolari, e un interno di vetro soffiato brillante e colorato.

 

 

Visite: 4731

Altri articoli da leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *