Come arredare la terrazza, scegliere gli arredi

Gli arredi per l’esterno devono essere resistenti agli agenti atmosferici,  i materiali che si prestano bene a questa funzione sono l’alluminio e i materiali plastici come il polipropilene, che non richiedono particolare manutenzione. Se il balcone o terrazza prospetta su una strada urbana trafficata, bisogna posizionare qualche vaso di piante, fiori e magari-spazio permettendo- un mini alberello.

 

Proseguiamo con la scelta degli arredi.

Le sedute. Prima proposta: Frilly dell’azienda Kartell. Disegnata da Patricia Urquiola, la seduta è  in policarbonato trasparente. Il suo effetto ondulato e plissé dona un aspetto divertente e allegro. I colori disponibili per la versione trasparente sono cristallo, turchese, fucsia, fumè, giallo, arancio; e per quella coprente sono bianco lucido e nero lucido.

 

 

Seconda proposta: Kobi di Alias. Ideata da Patrick Norguet che prende come modello le sedie tradizionali con intrecci di fil di ferro, ma le elabora in maniera innovativa. Esistono due versioni: sostegno e gambe in alluminio verniciato con scocca in tinta o cromata; sostegno verniciato e gambe in rovere con scocca verniciata in diversi colori.

 

Il tavolo. Prima proposta: Snow di Pedrali. Il Designer Odoardo Fioravanti progetta un tavolo le cui forme richiamano il dinamismo e la velocità. Realizzato in polipropilene stampato in gas air moulding e gambe in estruso di alluminio.

 

Seconda proposta: Carpino di B&B Italia. Progettato da Antonio Citterio, ha il piano composto da  listelli trasversali in legno di Iroko e struttura in alluminio verniciato bianco. Dimensioni: 250 x 105 cm ed 73 cm di altezza.

 

Illuminazione. Prima proposta: Lampade Ginko di De Castelli. Il designer Marco Zito progetta una serie di foglie luminose destinate a illuminare terrazze e giardini. Un  faretto illumina le foglie che crea un’atmosfera incantata da foresta.

 

Seconda proposta: Vas-One di Serralunga. Progettato da Luisa Bocchietto nel 2002. Il vaso lampada è diventata un’icona, è disponibile in diverse dimensioni. Il vaso è realizzato in polietilene.

 

La galleria di immagini continua sulla nostra fanpage di Facebook, seguiteci!

 

Altri articoli che possono interessarti: Il balcone: un’ oasi in città

Visite: 3384

Altri articoli da leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *