Cambio casa: 5 idee utili per la ristrutturazione

State cambiando casa e non sapete che colori scegliere? Innanzitutto il colore delle pareti deve coordinarsi col pavimento che troverete, almeno che non avete deciso di cambiarlo. Se avete già dei mobili, è un vincolo in più. Partiamo dal presupposto che siete una coppia giovane senza mobili e con una casa dove effettuare piccole modifiche. Ecco 5 idee utili per personalizzare la vostra casa.

 

1. Se l’appartamento ha una divisione degli ambienti molto scomoda, con l’ ingresso e il soggiorno chiuso, dovete cercare di amalgamare il tutto, abbattendo qualche parete. Avrete così una zona più ampia da utilizzare come living.

2. Innanzitutto, bisogna capire qual’ è il vostro lifestyle per scegliere rivestimenti, carta da parati e arredi che vanno bene per voi. Se il pavimento preesistente ha un colore neutro (avorio, bianco sporco, grigio chiaro), possiamo abbinargli diverse tinte. Per far risaltare una parete del living, rivestiamola con una ceramica particolare o una pietra naturale. La Mutina ha prodotto ceramiche con esclusive texture. Bas-relief  progettata da Patricia Urquiola nel 2010, è una collezione prodotta artigianalmente dove il bassorilievo è proposto con diverse varianti e toni.

 

 

L’ azienda Antolini propone diverse collezioni di pietra naturale: marmi, graniti, onici, travertini e limestone, con tonalità accese o sobrie. Waterland / Terra Acqua è costituita da blocchi e lastre con tonalità sul marroncino e beige. La Marazzi propone diverse linee con texture e tinte diverse: conCreta è una ceramica che si ispira alla purezza delle crete e dei cementi, reinterpretando il colore.

 

3.  Decisi i rivestimenti, si passa alla scelta dei colori delle pareti. Se avete scelto un colore caldo per rivestimenti o per la carta da parati, abbinate un beige o un tortora. Un colore tendenza del 2013 è il turchese, a cui potete accostare dal bianco al marrone.

 

4.  Adesso potete decidere l’ arredamento giusto. Una poltrona intramontabile è la poltrona Barcelona in acciaio cromato e cuscini in pelle, progettata da Ludwig Mies van der Rohe nel 1929.

 

 

Il divano Ray è un sistema modulare di sedute progettato da Antonio Citterio per B&B Italia, che comprende anche chaise longue e pouf. E’ disponibile in una vasta collezione di tessuti e pelli.

 

La parete server Besta dell’ ikea permette diverse combinazioni di ante e cassetti, di colori (bianco, marrone, nero e faggio) e di finiture (opaco o lucido).

 

5.  Infine pensiamo all’ illuminazione dell’ambiente. Accanto al divano potete collocare una lampada da terra: la lampada Doride di Karim Rashid assomiglia a un filo d’erba che sta germogliando. Sul mensolone della parete attrezzata mettete la lampada Bourgie di Kartell, realizzata in policarbonato ed in ABS oppure l’Eclisse dell’ Artemide in metallo verniciato, progettata dall’architetto Magistretti.

Visite: 8886

Altri articoli da leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *